Tag

,

Ho preso uno smalto rosso. Rosso sanguigno. Un rosso spagnolo, ma targato con una doppia C francese.
E l’ho steso sulle unghie.
Non ci sono scuse con lo smalto rosso.
Non sono permessi errori. Né sbavature.
Ho osservato la perfezione della mia mano sinistra.
E per un attimo me ne sono compiaciuta.
Quanto basta per decidere di afferrare l’acetone, anziché stendere il pennello su quella destra.
Bisogna essere sfrontate per indossare il rosso.
Io non sono una da rosso.
Io vado di rosa, preferibilmente un rosa dall’aria retrò.
(E comunque non bisognerebbe mai dedicarsi alla manicure di venerdì).