Tag

,

Quando il cielo si fa freddo e la domenica si mostra grigia, non c’è granché da fare e la scelta migliore resta quella di andare al cinema. E il film in una domenica così non può che essere qualcosa di leggero, divertente ma con quella punta di nostalgico. Così noi ieri abbiamo scelto una sala comoda, quella dall’aria raccolta, lontano dal turbinio del centro e siamo andati ai Due Giardini a vedere Bar Sport.
Sono passati suppergiù quindici anni da quando ho letto la saga di Benni e ieri avevo tutta la voglia di ritrovarne i personaggi e gli aneddoti. E niente, sì: c’è la Luisona, il Tecnico, le malefiche vecchine, il biliardino e tutti i racconti…ma io non ho (sor)riso nemmeno mezza volta e il Dottorino si è finanche addormentato. Su Stampa e Repubblica il Bar Sport si è aggiudicato 3 stelline su cinque, per me è da pollice verso.

ps: sempre a proposito di commedie e cinema leggero, “niente da dichiarare” è invece amabilissimo, anche per chi non è pratico di luoghi comuni francesi e fissazioni belghe.

Advertisements